Contratti di sviluppo per la tutela ambientale – PON IC

Il MISE – Ministero dello Sviluppo Economico  promuove le nuove agevolazioni in relazione alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive, a valere sull’Asse IV del Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR, Azione 4.2.1 – Decreto Ministeriale 7 dicembre 2016

Obiettivi Generali

Le agevolazioni di cui al presente decreto sono concesse in favore di programmi di sviluppo per la tutela ambientale, con l’esclusione dei progetti di ricerca, sviluppo e innovazione.

I programmi devono riguardare unità localizzate nelle regioni Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia e devono consentire la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive, in coerenza con quanto previsto dall’Azione 4.2.1 del Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR e dai relativi criteri di selezione delle operazioni.

Soggetti Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente decreto le imprese, di qualsiasi dimensione, che realizzano i programmi di sviluppo in relazione a unità locali riferibili a settori di attività economica qualificabili come energivori, ovvero rientranti nei codici a sei cifre della classificazione ISTAT delle attività economiche ATECO, come da Allegato.

Possono altresì beneficiare delle agevolazioni di cui al presente decreto le imprese, di qualsiasi dimensione, qualificabili, ai sensi del decreto interministeriale 5 aprile 2013 citato nelle premesse, come a forte consumo di energia e rientranti, alla data di presentazione della domanda, nell’elenco istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA).

Presentazione delle domande

Le domande per l’accesso alle agevolazioni possono essere presentate a partire dal 26 aprile 2017 all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. – Invitalia. La domanda di agevolazioni deve essere presentata, a pena di invalidità, secondo le modalità indicate nel sito internet www.invitalia.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *